9 Audiolibri per viaggiare con la mente ai tempi dello smart working

 
 

Le città invisibili

di Italo Calvino, letto da Moro Silo

cover-1 (1)

 

Marco Polo racconta a Kublai Kan tutte le città che ha visitato. Un viaggio tra realtà e fantasia, tra letteratura e sogno nel tipico stile di Italo Calvino.

Indicato per: chi ama i racconti un po’ magici e la letteratura del novecento

Durata: 1h e 3 min
 
 
 
 
 

 

Donne che viaggiano da sole

di Josè Ovejero, letto da Oliviero Corbetta, Elena Scalet

cover-2

 

I Racconti di viaggio al femminile. Undici storie che si dipanano tra ricordo e fantasia, tra luoghi realmente visitati, Madagascar, Messico, Berlino, Karachi, e qualcuno creato dall’immaginazione.  Undici donne che vogliono gettarsi il passato alle spalle, vivere nuove avventure e soprattutto ritrovarsi.

Indicato per: donne che vogliono rivoluzionare la propria vita

Durata: 5h e 13min

 
 

 

Da Costa a Costa

di Francesco Costa, letto da Francesco Costa

cover-3

 

Un viaggio attraverso la politica, il costume, la società: Francesco Costa va alla scoperta dell’America di Donald Trump. I luoghi, le città e le storie, raccontate in presa diretta, per capire che cosa sono diventati gli Stati Uniti alla fine del primo decennio del Duemila. Una serie da dieci episodi che ci racconta l’America come la vediamo oggi.

Indicato per: chi crede che viaggiare non sia solo fare i turisti ma capire tutto di una società, comprese la storia e la politica

Durata: 35min a episodio

 
 

 

 

Il ladro di giorni

di Guido Lombardi, letto da Francesco Leonardo Fabbri

cover-4

 

Padre e figlio hanno quattro giorni di tempo per attraversare l’Italia e imparare a conoscersi. Un viaggio puntellato da incontri inusuali, deviazioni inaspettate e ricordi dell’infanzia fino all’arrivo del misterioso “ladro di giorni”, colui che ha costretto padre e figlio a stare lontani.

Indicato per: gli appassionati di romanzi di formazione e per chi crede che non si arrivi mai a conoscere una persona come quando ci fai un viaggio insieme

Durata: 7h 45min

 
 
 
 

 

Patagonia Express

di Lùis Sepulveda, letto da Edoardo Siravo

cover-5

 

Il diario di viaggio di Luis Sepúlveda in Patagonia e nella Terra del Fuoco: un libro in cui personaggi leggendari rivivono sullo sfondo di una natura indimenticabile, un libro in cui l’avventura è la dimensione quotidiana del vivere.

Indicato per: chi ama i diari di viaggio e la scoperta di terre dal passato magico

Durata: 2h e 21min

 
 

 

I viaggi di Gulliver 

di Jonathan Swift, letto da Moro Silo

cover-6

 

I grandi classici non tramontano mai e questo libro si può dire una pietra miliare, un racconto che coniuga realtà, fantasia e satira. Lo sfortunato Dr. Gulliver giungerà in quattro strane isole popolate da esseri particolari: i microscopici Lillipuziani, i giganti Brobdingnaghiani, gli ‘imbranati’ abitanti dell’isola volante di Laputa e i saggi Houyhnhnms, cavalli razionali e parlanti. Un romanzo scritto in modo leggero ma che, ascoltato da adulti, smaschera con ironia tutte le “piccolezze” umane.

Indicato per: tutti coloro che credono che un classico non tramonti mai ma che regali nuove scoperte a ogni rilettura

Durata: 10h e 11min

 
 

 

Il filo infinito

di Paolo Rumiz, letto da Alberto Onofrietti

cover-7

Un libro che racconta coloro che, con la semplice regola dell’ora et labora sono riusciti a resistere per tutto questo tempo e a espandersi in tutta Europa: sono i seguaci di Benedetto da Norcia. Un libro che ci dice che l’Europa è, prima di tutto, uno spazio millenario di migrazioni, una terra “lavorata” in cui il lavoro dell’uomo e la natura sono inscindibili. L’Europa è oggi in grado di risollevarsi? Quanto c’è di autenticamente cristiano nell’Occidente travolto dal materialismo? A tutti questi interrogativi risponde Paolo Rumiz in questo libro.

Indicato per: chi pensa che si possa viaggiare attraverso il tempo oltre che attraverso lo spazio

Durata: 6h e 7min

 

 

La montagna dentro

di Hervè Barmasse, letto da Giuseppe Cederna

cover-8

 
Uno degli ultimi eredi dei grandi alpinisti ci racconta l’amore per la montagna, la passione e la fatica che servono per prepararsi a una scalata e infine l’emozione nel momento in cui si conquista la cima. Perchè l’alpinismo non è uno sport ma uno stile di vita.

Indicato per:  gli amanti delle emozioni forti  e delle imprese che sembrano impossibili

Durata: 7h e 41min 

 
 
 
 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...